Inizio
L'Associazione
Chi Siamo
Cos'č il rientro dolce?
Statuto
Iscrizione
Documentazione
Documenti
Rassegna Stampa e Web
Interventi degli iscritti
English Documents
Collegamenti
Cerca nel sito
Utenti Online
Noi abbiamo 6 ospiti online
Admin Login
Username

Password

Ricordami
Dimenticata la password?
Riflessioni sulla crescita anche demografica tratte dal libro "L'amarezza di Davide" Stampa E-mail

Nel libro "L'amarezza di Davide" di Carlino Di Biase (iscritto al gruppo Facebook di Rientrodolce), a un certo punto il protagonista del libro Davide fa delle riflessioni sulla crescita economica e demografica.

Ne riportiamo una parte:

"Il pensiero progenitore alla base del fallimento delle nostre economie e dei nostri modelli sociali è la crescita continua: se quest’anno si fosse prodotto cento, l’anno prossimo, per stare come oggi, si dovrebbe produrre almeno centouno. Politici ed economisti allargano questo pensiero anche alla crescita della popolazione: dobbiamo essere sempre di più per vivere come oggi.
Il concetto di crescita in sé è inquietante. Pensare che il mondo possa progredire solo se crescono le produzioni, anche di uomini, è perverso. L’economia così strutturata, che non si fonda né su leggi matematiche, né sulla logica, né aggiungerei su considerazioni di carattere ambientale e geografico, ci sta portando verso l’implosione. L’unica legge valida per l’economia classica, così come concepita da persone con un ridotto spettro visivo in tutti gli altri campi, è che per sostenerci domani dobbiamo avere qualcosa in più di ieri.
In molte circostanze sentiamo politici ed economisti preoccupati per la scarsa crescita della popolazione. L’economia attuale, come concepita, è la principale nemica dell’ambiente: le leggi dell’economia vanno nella direzione antitetica a quelle che salvaguardano la Natura e gli ecosistemi. Se produrre più plastica dell’anno scorso vuol dire che l’economia cresce, allora per la Natura non c’è speranza."

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo