Saipem scommette sugli aquiloni eolici di KitGen Stampa E-mail

Dal "Messaggero" del 13 Marzo 2019

Saipem scommette sugli aquiloni eolici di KitGen

A mille metri il vento soffia più forte e c'è quasi sempre. Se ne è accorta Saipem, che ha siglato un accordo con la KiteGen Venture di Caselle (Torino) per proporre i suoi aquiloni come alternativa alle più tradizionali pale eoliche, più ingombranti, invasive e meno efficienti.

L'obiettivo di Saipem è «sviluppare, costruire e commercializzare la nuova tecnologia», spiegano a San Donato Milanese. Una tecnologia che ha fruttato 40 brevetti in 70 paesi all'Azienda fondata nel 2007 da Massimo Ippolito, esperto di meccatronica, affiancato dal professor Mario Milanese del Politecnico di Torino e dell'esperto in ingegneria meccanica Franco Taddei. Tra i punti di forza del sistema c'è la presenza di generatore a terra, e non sospeso in aria come in altre soluzioni rivali, sollecitato dai movimenti di un grande aquilone (Kite in inglese), in grado di produrre fino a 3 Mw di potenza. Rispetto alle turbine eoliche convenzionali gli aquiloni sfruttano il vento in alta quota, presente in media 6/7mila ore l'anno, con una velocità maggiore e più costante.

LEGGI TUTTO

Notizia dell'accordo sul sito della società Saipem 

 

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo