La soluzione al riscaldamento globale? Mandare a scuola le bambine Stampa E-mail

Da http://www.esquire.com/it/news/attualita/a15891554/soluzione-riscaldamento-globale-scuola-bambine/

La soluzione al riscaldamento globale? Mandare a scuola le bambine

Siamo tanti: oltre 7,6 miliardi, di gran lunga il mammifero di grossa taglia più abbondante del pianeta. Se sia un bene o un male essere una folla dipende dalla vostra tendenza alla socialità, ma in generale più siamo, più si sta stretti. Vero, i profeti di sventura, dal buon Malthus ai coniugi Ehrlich (autori di The Population Bomb nel 1968) sono stati ripetutamente smentiti dai fatti. Non c’è stata nessuna catastrofe planetaria, non ci nutriamo di Soylent Green, la produzione di cibo pro-capite continua ad aumentare e semmai il problema è distribuirlo equamente a livello mondiale, questo benedetto cibo.

Finora. Ma il pianeta sta iniziando a sentire lo stress di portare sulle spalle quasi otto miliardi di scimmie sempre più avide di cibo, energia e tecnologia. Riusciamo a tenere al passo la produzione alimentare solo a scapito di altre risorse: non esistono pasti gratis, a questo mondo. Più cibo significa più terra da arare, più allevamenti da nutrire, più fertilizzanti: più persone che consumano energia e risorse. Banalmente, la produzione mondiale di gas serra (CO2, metano e altri) cresce grosso modo col numero di individui. Se raddoppiamo, emettiamo circa il doppio.

E più il globo si riscalda, tra le altre cose, più difficile è mantenere la produzione di cibo. Coltivazioni in presenza di alto CO2 scarseggiano di micronutrienti (lo dice uno studio pubblicato su Nature nel 2014) e già nel 2050 il cambiamento climatico potrebbe ridurre la disponibilità alimentare del 3.2% (The Lancet, 2016), causando una stima di 529.000 morti. Senza contare l’impatto sugli ecosistemi. È nota da tempo una correlazione tra numero di specie minacciate in una regione e densità di popolazione umana; ad aggravare il problema, molti dei cosiddetti hotspots di biodiversità coincidono con regioni in cui la densità di popolazione umana sta aumentando più della media. (Nature, 2000) 

LEGGI TUTTO 

 

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo