Home arrow Rassegna Stampa e Web arrow “Childfree”: senza figli per libera scelta
“Childfree”: senza figli per libera scelta Stampa E-mail

“Childfree”: senza figli per libera scelta

Le ragioni di coloro che hanno deciso di non mettere al mondo altri esseri viventi, resistendo alle critiche e alle pressioni di quanti li giudicano “anormali”

di Viviana Viviani

Non vogliono figli e non si vergognano di dirlo. Donne e coppie che rifiutano la genitorialità. Sono i childfree, senza figli per scelta, e ci tengono a ribadire la loro differenza rispetto aichildless, che invece sarebbero voluti diventare genitori e non hanno potuto. In Usa e in Gran Bretagna sono già da tempo ben organizzati in gruppi e associazioni e ora iniziano a farsi sentire anche in Italia, pur con tutto il ritardo dovuto alla mentalità particolarmente tradizionalista del nostro Paese. È nato un gruppo su Facebook e l’argomento è affrontato sempre più spesso sia dai media che sui social network. Perché non vogliono figli? Semplicemente, preferiscono altro: lavoro, carriera, viaggi, interessi culturali, rapporto esclusivo con il partner, libertà. E gli altri, i parenti, i genitori, gli amici con figli, cosa dicono di loro? Che sono egoisti, immaturi, vigliacchi, malati. E soprattutto, la frase ripetuta mille volte, che non sanno cosa si perdono. Sarà davvero così, o forse c’è qualcosa di più profondo? E che cosa rivendicano i childfree da parte della società? Proviamo ad ascoltare le testimonianze di alcuni di loro.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo