Home arrow Interventi degli iscritti arrow Metodo di selezione dei grandi progetti infrastrutturali: l'antieconomicitÓ fatta sistema
Metodo di selezione dei grandi progetti infrastrutturali: l'antieconomicitÓ fatta sistema Stampa E-mail

Metodo di selezione dei grandi progetti infrastrutturali. L'antieconomicità fatta sistema

di Luca Pardi

Una delle caratteristiche principali dei progetti di grandi infrastrutture è quello di superare i preventivi di spesa e di avere un ritorno molto minore in termini di benefici, rispetto alle stime ex ante. In uno studio condotto da Bent Flyvbjerg della Said Business School dell'Università di Oxford si sono esaminati 258 grandi progetti infrastrutturali nel campo dei trasporti (ferrovie, ponti e gallerie, strade) in 20 nazioni distribuite in ogni parte del mondo (nei cinque continenti). La ricerca mostra che le previsioni dei costi sono regolarmente sottovalutate e le stime dei benefici regolarmente sopravvalutate. Si tenga conto di questa affermazione ogni volta che si sente un tecnico o un politico parlare di rapporto costi/benefici per una grande infrastruttura come la TAV, per fare un esempio.

LEGGI L'INTERO ARTICOLO SU "NOTIZIE RADICALI"

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo