Home arrow Cos' il rientro dolce?
Cos' il rientro dolce? Domande frequenti Stampa E-mail

Cosa significa "rientro dolce"?

"Rientro dolce" significa calo della popolazione attraverso la riduzione volontaria della natalità. Siamo dunque contrari alle politiche demografiche autoritarie, perché violano le libertà individuali e sono anche meno efficaci di mezzi come l'istruzione, l'emancipazione femmile, l'informazione sessuale, la pianificazione familiare attraverso la contraccezione (il cui uso può essere incoraggiato dai mass media), la riduzione della mortalità infantile ecc... Il primo a parlare di "rientro dolce" demografico è stato Marco Pannella. Per "rientro dolce" noi intendiamo anche il rientro graduale dei consumi planetari di materia ed energia entro parametri rigorosamente sostenibili. Diciamo no alla crescita materiale non più sostenibile e sì alla crescita umana.

L'associazione Rientrodolce si augura un aumento della mortalità per ridurre la popolazione?

Naturalmente no, anzi ci sta molto a cuore la vita, la libertà e il benessere di chi è al mondo, e vogliamo il "rientro dolce" per motivi umanitari oltre che ambientali. Se il tasso della natalità è basso la popolazione pian piano diminuisce, ed è questo il tipo di diminuizione che noi vogliamo. In Italia se non ci fosse l'immigrazione la popolazione sarebbe in calo, nonostante sia un paese in cui si vive a lungo. Se il tasso di natalità italiano fosse esteso a tutto il mondo la popolazione mondiale comincerebbe a diminuire. Per noi parlare di sovrappopolazione non significa auspicare l'"eliminazione" di persone giudicate di troppo. Noi vogliamo che la popolazione diminuisca grazie a una bassa natalità e non, come accade ora e ancor più potrebbe accadere in futuro, a causa di un'elevata mortalità. L'obiettivo del rientro dolce della popolazione mondiale a 2 miliardi (proposto per la prima volta da Pannella nel 2001) va ovviamente proiettato in un lontano futuro, perché un rientro dolce di tale entità richiede tempi molto lunghi. Noi riteniamo che sia ora di cominciare questo cammino di rientro, se vogliamo garantire condizioni di vita migliori agli esseri umani e agli altri esseri viventi che abitano e abiteranno questo pianeta. Siamo convinti che un rientro della popolazione avverrà comunque: sta a noi far sì che esso sia il più dolce possibile, riducendo nascite e consumi. Più in alto salirà numericamente la popolazione nei prossimi decenni, più dolorosa sarà la successiva caduta.

Volete ridurre la popolazione con gli aborti?

No, al contrario vogliamo una maggiore diffusione della contraccezione per ridurre le gravidanze indesiderate e dunque gli aborti. "Rientro dolce" significa anche far diminuire gli aborti. Coloro che si oppongono alla contraccezione, anche se si proclamano contro l'aborto, di fatto sono di ostacolo alla riduzione di questo problema.

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo