Home
Il teologo Vito Mancuso: favorire la contraccezione per prevenire la tragedia dell'aborto Stampa E-mail

Dal "Foglio" del 22/01/2008

“Io penso che, se davvero si vuole contribuire a evitare l’aborto, una revisione della dottrina [cattolica] della contraccezione si imponga. È un’evidenza elementare, ognuno lo vede da sé. «Fate l’amore, non l’aborto» è un ottimo slogan, che però può essere assunto dalla coscienza (credente o no, poco importa, visto che l’amore lo fanno tutti e presumo allo stesso modo) solo a patto di considerare le conseguenze del fare l’amore, che talora sono anche gravidanze non volute. Visto che ne va della soppressione di innocenti, proprio per evitare la tragedia dell’aborto occorre guardare in faccia la realtà per quello che è, non per quello che si vorrebbe che fosse, e la realtà è che i rapporti sessuali sono praticati largamente al di fuori del matrimonio e a partire da giovanissima età. Favorire una protezione di tali rapporti per evitare gravidanze indesiderate e quindi aborti, come pure per contrastare il diffondersi dell’Aids, è un dovere morale di ogni persona responsabile. Esattamente come lo è combattere l’aborto. Anzi, l’aborto si combatte (anche) non ostacolando la contraccezione.

Vito Palumbo

Vito Palumbo è docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell'Università San Raffaele di Milano. E' autore del libro "L'anima e il suo destino".

GIULIANO FERRARA DICE NO ALLA CONTRACCEZIONE

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo