Home arrow Rassegna Stampa e Web arrow Radicali milanesi: un distributore di preservativi al Liceo Parini
Radicali milanesi: un distributore di preservativi al Liceo Parini Stampa E-mail
Da radicali.it

MILANO: I RADICALI CON GLI STUDENTI DEL LICEO PARINI PER L'INSTALLAZIONE DI UN DISTRIBUTORE DI PRESERVATIVI

Valerio Federico, segretario di Radicali Milano: «La contraccezione è l’unico modo per ridurre il ricorso all’aborto da parte delle ragazzine»

9 novembre 2007

I Radicali milanesi sono a fianco degli studenti del liceo classico Parini nel chiedere di installare a scuola un distributore di preservativi . I dati emersi in primavera da uno studio del Centro Iard (per conto della Provincia di Milano) evidenziavano che solo un ragazzo su tre utilizza il preservativo. «In occasione della pubblicazione di quei dati preoccupanti» ricorda Virginia Fiume, dell’associazione radicale “Enzo Tortora” – Radicali Milano «i Radicali milanesi organizzarono per due settimane una distribuzione di preservativi e di ricette della pillola del giorno dopo di fronte ad una decina di scuole della città, per richiamare l'attenzione sulla scarsa informazione sessuale rivolta agli adolescenti ed i frutti negativi di questa situazione».

L’associazione “Enzo Tortora” – Radicali Milano chiede un incontro urgente al Provveditore per sottolineare l’importanza di una completa e corretta informazione sessuale a scuola. «I ragazzi stessi considerano insufficienti le informazioni che la scuola fornisce sul tema» sottolinea Valerio Federico, segretario di Radicali Milano: «Una corretta contraccezione eviterebbe le gravidanze indesiderate e le conseguenti interruzioni volontarie di gravidanza. Occorre un rilancio dell’informazione sessuale in tutte le scuole milanesi e italiane. Quindi noi non possiamo che sostenere la proposta degli studenti del Parini che chiedono di installare a scuola un distributore di preservativi».

In quest’ottica, nel corso dell’incontro i Radicali vorrebbero consegnare simbolicamente dei preservativi al Provveditore e ai Presidi, «sperando che dimostrino lo stesso grado di responsabilità dimostrato dai loro studenti» aggiunge con un sorriso Federico. «Il fatto che la proposta provenga direttamente dagli studenti» sottolinea il segretario dei radicali milanesi «è un segnale che non può essere sottovalutato: dimostra la voglia di vivere una vita sessuale consapevole e richiama l'attenzione sul desiderio dei giovani di ricevere una corretta informazione per scegliere con responsabilità e senza ipocrisie».

«L'incontro con il Provveditorato potrà essere anche un'occasione» conclude Valerio Federico «per rilanciare la proposta dei deputati della Rosa nel Pugno per l'eliminazione dell'obbligo di ricetta medica per la contraccezione d'emergenza, la cosiddetta “pillola del giorno dopo”. Così è stato calcolato che si eviterebbero più di 20.000 gravidanze indesiderate all'anno».

Milano, venerdì 9 novembre 2007

Per ulteriori informazioni:

VALERIO FEDERICO 335 8256736

VIRGINIA FIUME 349 6000518

Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.

sovrappopolazione, demografia, fame nel mondo, carestie, epidemie, inquinamento, riscaldamento globale, erosione del suolo, immigrazione, globalizzazione, esaurimento delle risorse, popolazione, crisi idrica, guerra, guerre, consumo, consumismo